èEtico Sartoria Marchigiana è un progetto ideato da Marta Baldassarri e Valentina Vitali. 

Siamo due giovani ragazze marchigiane che realizzano artigianalmente e prevalentemente a mano, capi su misura e collezioni di pezzi unici. La volontà primaria è quella di produrre capi di abbigliamento sartoriale ecosostenibili per donna, uomo e bambino/a, cercando di stimolare un consumo consapevole attraverso un rapporto diretto con il cliente, ascoltando le sue esigenze e cercando di soddisfarle al meglio.

Il nostro concetto di “Sostenibilità” rispecchia l’urgenza di un approccio diverso alla moda, legato in particolare alla salvaguardia ambientale e al rispetto della pelle: èEtico utilizza solo tessuti 100% naturali, colorati naturalmente con quello che la natura ci offre, dipinti a mano con inchiostri naturali autoprodotti e stampati in Ecoprint. Quest’ultima è una tecnica che prevede numerosi passaggi attraverso la stampa vegetale di fiori, foglie, cortecce, radici sui materiali tessili adoperati, di origine vegetale o animale.

èEtico si contraddistingue per diverse ragione tra cui quella di aumentare la qualità della vita della persona e della comunità in cui operiamo, il rispetto degli equilibri ecologici mediante la riduzione degli sprechi e rifiuti, la conservazione della biodiversità attraverso un’azione concreta di recupero dei materiali naturali delle stagioni, delle aziende agricole e tessili. Importante sottolineare che nei nostri capi di abbigliamento non sono presenti materiali di plastica o derivati . 

Si vuol tornare alla piccola bottega, al rapporto umano che c’era tra la figura dell’artigiano e quella del cliente. Si vuol tenere alto il valore della cultura della tradizione tessile territoriale marchigiana, tornare a dare valore al SAPER FARE ed entrare a fare parte del circuito della GREEN ECONOMY e del movimento internazionale chiamato SLOW FASHION, per rallentare in maniera considerevole e responsabilizzare nel tempo i consumatori finali.

Nel settembre del 2019 siamo state premiate come vincitrici del Progetto Start indetto dal Comune di Macerata, per la creazione di un ecosistema urbano presso l’Ex Mattatoio di Macerata, per l’innovazione e l’imprenditorialità nel territorio maceratese.  Oltre al Comune di Macerata capofila e promotore del progetto messo a punto insieme all’ ISTAO sono partner le Università degli Studi di Macerata, Camerino, Urbino e la Politecnica delle Marche di Ancona, l’Accademia di Belle Arti di Macerata.